Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_canberra

Bilateral scientific cooperation

 

Bilateral scientific cooperation

L'Addetto Scientifico

L'Addetto Scientifico

Oscar Moze si è laureato in fisica presso l’Università Monash a Melbourne (Australia) dove ha conseguito anche il dottorato nel 1981. Dopo un breve periodo come ricercatore in Inghilterra nel 1985 si è trasferito in Italia per lavorare presso istituti del Consiglio Nazionale delle Ricerche a Parma e Roma come. Dal 1992 ha svolto servizio presso i dipartimenti di Fisica prima dell’Università di Parma e dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Si occupa dello studio di nuovi materiali magnetici e superconduttori. È autore di oltre 150 pubblicazioni su riviste internazionali. Ha avuto varie incarichi di consulenza e referaggio presso vari enti di ricerca sia nazionali che internazionali.(e-mail: canberra.scienza@esteri.it).

Sono in ottimo stato le relazioni bilaterali in ambito scientifico e tecnologico con oltre 200 accordi universitari e memorandum di intesa firmati dalle due parti (Cooperazione Scientifica e Accordi di Cooperazione). L'Australia investe 2,4% del suo PIL per la ricerca e l'innovazione, cifra che colloca l’Australia vicino alla media OCSE. L’Australia ha un alto livello di collaborazioni scientifiche internazionali (partners principali USA, Paesi UE e la Cina) con un output scientifico in continua crescita. L’Australia ha un alto numero di articoli pubblicati nei settori dell’agricultura, delle scienze naturali, delle scienze mediche e delle scienze umanistiche. In termini di citazioni (una misura della qualità della ricerca basata sul Relative Impact Factor) i settori trainanti sono l’ingegneria & la tecnologia (Engineering & Technology) cosi' come le scienze mediche. Settore prioritari sono inoltre: nanoscienze & nanotecnologie, geoscienze, astronomia & spazio, salute e medicina, ICT, cambiamenti climatici, energie rinnovabili, ambiente, agricoltura. Si intende rinforzare le collaborazioni nel settore della ricerca con paesi ritenuti strategici per l’Australia (USA, la Cina, Paesi UE – con un particolare riguardo al Regno Unito, la Germania, la Francia e l’Italia). Si segnala che la qualità della ricerca scientifica e tecnologica svolta in congiunzione tra l’Italia e l’Australia è di altissimo livello e che l’Italia rappresenta un partner di valore per l’Australia. Per quanto riguarda un rafforzamento del sistema di ricerca a livello internazionale, in futuro il Governo australiano tenderà a favorire/sostenere proprio quelle collaborazioni internazionali capaci di ottenere alti livelli di impatto/citazione. L’Italia si colloca bene in questa visione in quanto le attività di ricerca finora sviluppate sono caratterizzate da un altissimo impact factor ed i rapporti scientifici sono evidentemente in forte ascesa. Nell'ambito della graduatoria dei Partner scientifici dell'Australia nel mondo stilata in base al numero delle pubblicazioni congiunte, l'Italia e' passata all'ottavo posto nel 2013, sorpassando cosi' il Giappone, mentre nella graduatoria dei Partner scientifici dell'Italia nel mondo, l'Australia si colloca all'undecisimo posto.

Il 7 dicembre 2015, il Primo Ministro australiano Malcolm Turnball ha annunciato la National Science and Innovation Agenda, un pacchetto di misure volte a stimolare l'innovazione scientifica e tecnologica. Nell'arco dei prossimi 10 anni, il Governo australiano intende stanziare oltre AUD 2,3 miliardi (1,5 miliardi di Euro) per le infrastrutture di ricerca, incluso un finanziamento, dal 1 luglio 2016, di oltre AUD 500 milioni (328 milioni di Euro) per il sincrotrone australiano e AUD 294 milioni (193 milioni di Euro) per l'impegno australiano nel progetto radioastronomico SKA (Square Kilometer Array), a cui partecipa anche l'Italia. Infine, nei prossimi 4 anni saranno allocati AUD 36 milioni (24 milioni di Euro) per promuovere le collaborazioni internazionali con una rosa di 16 Paesi quali Francia, Germania, Italia, Regno Unito, Svizzera, Israele, USA, Brasile, India, Singapore, Taiwan, Vietnam, Cina, Corea del Sud, Giappone e Nuova Zelanda.

  

 


38