Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_canberra

Settori di rilievo per Italia

 

Settori di rilievo per Italia

L’intenso livello delle relazioni scientifiche bilaterali è confermato dagli oltre 190 Accordi formali in essere tra università italiane ed australiane e da importanti accordi di cooperazione in aree strategiche come, ad esempio, l’ipersonica (vedasi l’accordo tra il Centro Italiano per le Ricerche Aerospaziali-CIRA e l’Hypersonics Centre della University of Queensland), le radiazioni di sincrotrone (accordo tra l’Australian Synchrotron e il Sincrotrone ELETTRA di Trieste), la radioastronomia (con la firma nel 2009 a Roma di un Memorandum of Understanding interministeriale per la cooperazione bilaterale in ambito SKA - Square Kilometer Array Project). L'Istituto Nazionale per la Fisica Nucleare collabora con gruppi australiani nella rivelazione della materia oscura e le onde gravitazionale, mentre vi è una collaborazione reciprocamente vantaggioso nella scienza e tecnologia nucleare con particolare riguardo alla ricerca e all'innovazione nel settore dell’adroterapia oncologica tra il Centro Nazionale per l'Adroterapia Oncologica di Pavia e l'Australian Nuclear Science and Technology Organization.

In giugno 2014, è stato firmato un Memorandum d'Intesa tra l'INdAM (Istituto Nazionale di Alta Matematica "F. Severi") e il
Mathematical Sciences Institute dell'Australian National University, l'ente piu' prestigioso in Australia nel settore della matematica, con scopo quello di promuovere la collaborazione tra i due istituti nelle scienze matematiche. In agosto 2014, Il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) ed il CSIRO (Commonwealth Scientific and Industrial Research Organization) hanno firmato un Memorandum di Intesa per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica. L'obiettivo del Memorandum è di favorire le collaborazioni scientifiche e tecnologiche nei settori di interesse per entrambi gli enti (il CSIRO e' il principale ente pubblico di ricerca australiano e dunque un partner importante per un ente italiano grande e multidisciplinare come il CNR).

Allo scopo della valorizzazione dei ricercatori italiani o di origine italiana che operano in Australia, sono stati svolti incontri in alcune città australiane dei numerosi ricercatori di rilievo e di origine italiana che operano nel settore scientifico e tecnologico presso istituti di ricerca e università australiane. Il primo incontro intitolato ‘Italian Scientists Down Under’ si è svolto presso questa Ambasciata il 27 e 28 di novembre 2014 al quale hanno partecipato oltre 40 ricercatori di origine italiana operanti in Australia. Questi incontri offriranno un’occasione programmata per gli scienziati italiani che operano in Australia di incontrarsi tra loro ed interagire con i rappresentanti dell’amministrazione australiana nel settore scientifico e tecnologico quali l'Australian Research Council, l'Australian Academy of Science, il Dipartimento per l'Industria, l'Innovazione e la Scienza, il National Health and Medical Research Council, il CSIRO (Commonwealth Scientific and Industrial Research Organization) e l'ANSTO (Australian Nuclear Science and Technology Organization).  Le seconde, terze, quarte, qunite e seste edizioni si sono svolte rispettivamente a Sydney il 26 novembre 2015, a Melbourne il 5 maggio 2016, a Sydney il 29 settembre 2016, a Perth il 4 novembre e ad Adelaide il 17-18 novembre 2016 (vedi Eventi). Il prossimo incontro dovrebbe svolgersi a Brisbane in marzo 2017.


40